Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Obbligo Diagnosi Energetica Grandi Aziende
Lunedì, 25 Set 2017

Obbligo Diagnosi Energetica Grandi Aziende

Il D.Lgs. 102/2014 e' nato per recepire la direttiva UE 2012/27/UE stabilendo un quadro di misure per promuovere e migliorare l'efficienza energetica; tali misure devono quindi concorrere al conseguimento dell'obiettivo nazionale di Risparmio Energetico dei consumi di energia primaria entro il 2020. 

 

Citando l'art. 8 comma 1 e 3 si dichiara che le grandi imprese e comunque imprese a forte consumo energetico devono eseguire una diagnosi energetica condotta da un EGE, ESCo o auditor energetici e da ISPRA (EMAS) nei siti di produzione italiani entro il 05 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni.

 

Tale obbligo non viene applicato invece alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS ed alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001 a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformita' ai dettati di cui all'allegato 2.

 

Per quanto riguarda invece le PMI, il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato un bando a fine 2014 per il cofinanziamento di programmi presentati dalle Regioni e destinati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle PMI. A tal fine sono stati stanziati 15 Milioni di Euro/anno fino al 2020.

 

Gli incentivi indicati saranno concessi a valle dell'effettiva realizzazione degli interventi identificati nelle diagnosi od all'ottenimento della certificazione ISO 50001.

 

L'ente regolatore e' l'ENEA che svolge controlli volti all'accertamento della conformita' della diagnosi energetica tramite la selezione annuale di almeno il 3% delle imprese soggette a tale obbligo.

 

Infine per quanto riguarda le sanzioni ricordiamo che le grandi imprese e le imprese energivore che non effettuano la diagnosi sono soggette ad una sanzione amministrativa pecuniaria che puo' variare da 4.000 a 40.000 euro.

 

Se invece la diagnosi non viene effettuata in conformita' alle prescrizioni si applica una sanzione amministrativa pecuniaria che puo' variare da 2.000 a 20.000 euro.

 

 

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites