Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Un nuova frontiera : l’home energy management dove Google e Microsoft hanno fallito
Sabato, 22 Nov 2014

Un nuova frontiera : l’home energy management dove Google e Microsoft hanno fallito

 

Non è facile per coloro che si occupano di energia riuscire a fare in modo che una gran parte della popolazione si impegni , e soprattutto che rimanga impegnata, in termini di efficienza energetica. Un passo avanti in questo senso è rappresentato dal cosidetto “Home Energy Management”(gestione dell’ energia da casa), che si sta sviluppando sempre più, ma che purtroppo crea ancora qualche problema.

 

 

Un esempio è quello di Google e di Microsoft, che hanno fallito nella creazione di Energy Management Software (EMS).

 

 

Home Energy Management

 

Da una parte, Google si ritira dall’ Home Energy Management, perché il suo “PowerMeter” (un prototipo di software per misurare l’ energia utilizzata da casa) non ha ottenuto il successo desiderato.

 

Dall’ altro lato Microsoft, si trova nella stessa situazione ed è costretta a spegnere il software “Microsoft Hohm”, diretto concorrente del sopracitato Power Meter.

 

Le cause dell’ insuccesso potrebbero essere molteplici:

 

  • il fatto di essere pionieri in un mercato ancora sconosciuto, e di conseguenza non essere in grado di prevedere la risposta di mercato;
  • una qualità tecnica dei software non del tutto ottimale, e di difficile comprensione ed utilizzo da parte dei consumatori.


Per fare in modo che l’ interesse delle persone verso temi così importanti, quali l’ ambiente, l’ energia e la sostenibilità, non subisca un drastico calo ma, al contrario, sia mantenuto sempre vivo è possibile seguire semplici regole di Home Energy Management :

 

  • Renderlo più divertente ed appagante, utilizzando approcci commerciali più persuasivi e cercando di introdurre innovazione nei metodi;
  • Renderlo molto facile, in modo che non ci siano grossi dubbi sull’ utilizzo e che sempre più persone siano in grado di usufruirne senza problemi.
  • Renderlo obbligatorio, creando normative apposite.
  • Capire cosa vogliono i clienti, non considerandoli come semplici clienti, ma cercando di entrare nella loro ottica, assecondando i suoi bisogni.

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites